• lago di garda
  • venezia
  • burano
  • Navigli Lombardi
  • stradivari

Venezia, Padova e le Ville Venete

La Riviera del Brenta è sempre stata considerata dai veneziani il prolungamento ideale del Canal Grande, offre infatti spettacolarità degna della città lagunare.
Nel Cinquecento, la Repubblica Serenissima vive l’inclinazione della nobiltà locale ad abbandonare le attività mercantili e a dirottare i capitali verso l'investimento fondiario.
I nobili acquistano terra, bonificano, coltivano terreni, si ritirano e si ristorano nelle case di campagna, ergendosi a dimore ville sfarzose espressione del potere del casato.
A bordo delle motonavi, panoramiche, capienti, dove gustare piatti tipici a base di carne e pesce, legate alle più antiche tradizioni Venete e Lombarde, si avrà l’ opportunità di ripercorrere questo sfarzoso percorso, visitando le magnifiche Ville Venete della Riviera del Brenta.  Sono quasi duecento: qualcuna si lascia solo guardare solo da lontano, tutte sono superbe ed aristocratiche, incastonate nel verde dei raffinati giardini.

Immancabile nella storia di ognuno è una navigazione a Venezia: le origini della città sono antichissime e si perdono nella nebbia della storia, ma tutti conoscono il fascino della Repubblica Serenissima, il romanticismo e il languore della città sospesa tra acqua e cielo, che vide esprimersi i geni creativi dei più grandi pittori, musicisti e poeti!
Tra calli, canali, isole, concedetevi una serata speciale navigando la Laguna Veneziana in uno scenario di luci, colori,  musica...naturalmente con cena e pranzo tipico a bordo!

Navigando tra le isole di  Burano, Murano, Torcello (uscita in giornata)
Benvenuti nella romantica città di Venezia, là dove acqua e cielo non trovano confine, città di antichi navigatori ed esploratori, città che vide esprimersi i più grandi pittori, musicisti e poeti. Benvenuti tra calli, campi, canali: centodiciotto isole e ben quattrocento ponti! 
Programma: ore 08,15: incontro dei partecipanti con il nostro personale al parcheggio Terminal Fusina (Ve) ed imbarco sulla motonave. Navigazione lungo il canale di Vittorio Emanuele III sino a giungere al canale della Giudecca per entrare in Bacino San Marco. Arrivo a BURANO e visita libera del piccolo villaggio di pescatori estremamente pittoresco, famoso nel mondo per le coloratissime case e la millenaria tradizione della lavorazione del merletto. Partenza per TORCELLO, isola che si estende tra barene, gheppi e falasche, dove verrà effettuata la sosta per la visita facoltativa della Cattedrale di Santa Maria Assunta con gli antichi mosaici di scuola veneto - bizantina risalenti al XII e XIII sec. (ingresso € 5,00 p.p.). Ore 13.00la cucina di bordo vi preparerà il pranzo con menù di pesce secondo tradizionali ricette venete ( menù: Aperitivo Bellini alla frutta, Antipasto Alici marinate, Gamberi al vapore e Sarde in Saor alla Veneziana, Primo Pasta alla Marinara, Secondo Fritti misti di Pesce, Contorno Verdure miste di stagione, Bevande Vino a Acqua a volontà, Frutta, Caffè, Grappa, coperto e servizio al tavolo). Dopo pranzo seguirà la navigazione con destinazione MURANO, l’isola famosa per la lavorazione del vetro soffiato. Si potrà entrare in una fornace ed ammirare questa antica arte gelosamente custodita dagli abili Maestri Vetrai che ci stupiranno nella realizzazione delle loro opere. Ore 17.30: arrivo a Fusina, sbarco dei partecipanti e termine dei servizi. 
Prezzo a persona: adulti € 58,00 (minimo 45 pax) – bambini 0-5 anni gratuiti / 6-12 anni € 40,00. (Comprende: Navigazione, pranzo a bordo e accompagnatrice). Gratuità: 1 gratuità ogni 25 paganti. Il prezzo include: navigazione come sopra dettagliata, pranzo a bordo e guida/accompagnatrice. Info: il Nuovo Viaggiatore, cell. 333.9043539 (Claudia Rossi) - 333.9043511 (Michela Braga) – tel. 0523.077022 -Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Padova e Giotto, un connubio inscindibile, una ragione di viaggio: sede di una prestigiosa ed antica università, la città conserva uno dei più straordinari e rivoluzionari capolavori dell'arte medievale, la Cappella degli Scrovegni con gli affreschi di Giotto.
Una tappa che da sola vale la visita, una ricchezza che da sola le ha assicurato il titolo di capitale della pittura del Trecento.
Padova, nata e si è sviluppata all'interno dei bacini idrografici dei fiumi Brenta e Bacchiglione, negli anni novanta ha vissuto un recupero delle vie d'acqua cittadine, tuttora percorse dalle imbarcazioni turistiche.
Navigando i fiumi e i canali di Padova, si riscoprono le antiche mura e i bastioni e si pranza in locali tipici degustando una cucina legata alle sue antiche tradizioni: da non perdere il risotto al radicchio rosso e i bigoli tra i primi, polenta e baccalà e carciofi alla veneta tra i secondi, mentre per i dolci assaggiate i famosi dolci di S. Antonio e gli amaretti del Santo, senza dimenticare il pandoro di Verona…
Infine un angolo di autentico paradiso sono le Terme Euganee, complici l’acqua dalle virtù terapeutiche e rigeneranti e la rigogliosa bellezza dei Colli Euganei: la stazione termale più grande d’Europa è luogo ideale per la cura del corpo e della mente.

Telefono

image
 

Tel. 0523.073745

Cell . 333 9043539 / 333 9043511

 

Email&Social

image
 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

facebook

Facebook