• lago di garda
  • venezia
  • burano
  • Navigli Lombardi
  • stradivari

Mantova e Ferrara...tra cielo e acqua

MANTOVA non è solo bella: è emozionante. E' un mix di acqua, terra, storia, arte, natura, leggende, da scoprire naviganzo i  laghi, il Mincio, il Po, che abbracciano e cullano la reggia dei Gonzaga e che conducono via acqua sino a  Ferrara e a Venezia. 
Qui la terra, che diede i natali algrande Virgilio, emerge dall’acqua immersa nelle ninfee, circondata da pioppi e salici. Navigando in battello, con possibilità di pranzo o cena in motonave, la si vede nascere dall’acqua, con le sue raffinate architetture, le torri, i palazzi e la sua cupola, poi si scorge l’Oasi del Mincio, con aironi, svassi, ninfee e fiori di loto. Infine un tour guidato al centro storico della città lascia scoprire quello che grazie alla navigazione si immagina soltanto. Si cammina tra piazza Sordello, piazza del Broletto, la Torre Comunale, piazza delle Erbe, Il palazzo Comunale, la Reggia dei Gonzaga, detta la Versailles mantovana e ancora la casa del grande pittore Andrea Mantegna, il Tempio di San Sebastiano, opera di Leon Battista Alberti e gli splendori dell’immancabile Palazzo Te, capolavoro di Giulio Romano. 

Mantova e la Riserva del Mincio(uscita in giornata)

Programma:ore 10,00 arrivo a Mantova con bus personale e percorso nel centro storico della città: si parte da Piazza Sordello, si prosegue verso Piazza Broletto con la Torre Comunale e la mole imponente del duecentesco Palazzo del Broletto, sulla cui facciata, in una nicchia, si ammira la statua scolpita da un ignoto artista veronese del XIII sec. che rappresenta il sommo poeta mantovanoVirgilio. Il cuore di Mantova batte in piazza delle Erbe, salotto cittadino, con il maestoso Palazzo della Ragione, la casa del mercante, la Basilica di S. Andrea, e il Palazzo del Podesta’. Spostamento a piedi verso il pontile di attracco nel centro storico, a pochi passi dal Castello di San Giorgio.
Ore 12,30 imbarco in Motonave, si naviga sul Lago inferiore in vista dello scenario più classico della città gonzaghesca: la navigazione procede nella Vallazza fra flora e fauna che vivono nel Parco Naturale del Mincio, dove fioriscono ninfee bianche, gialle, castagne d’acqua e fior di loto. La crociera dura circa 2 ore e include il pranzo tipico locale a bordo (menù: papiro di salumi mantovani, tortelli alle erbette di Castel Goffredo, cappone alla Stefani rivisitato, torta sbrisolona mantovana, vino lambrusco mantovano e bianco). Ore 15,00: sbarco dalla Motonave e spostamento con bus riservato verso Palazzo Te : è Federico Gonzaga che incarica Giulio Romano di ristrutturare le scuderie esistenti sull’isola, finendo per costruirvi uno splendido palazzo per il tempo libero , lo svago, l’ ozio del principe, ma anche per accogliere e onorare gli ospiti illustri. Tra i vari spettacolari ambienti, costituisce un vero e propriounicumnella storia dell’arte moderna, la Sala dei Giganti, dove Giulio Romano propone una sperimentazione pittorica originale e ineguagliata per secoli.
Ore 18,30: fine servizi e partenza per rientro.
Prezzo a persona: € 65,00 (quotazione riferita a gruppo di 40persone).
Gratuità: 1 gratuità ogni 25 paganti.
Il prezzo include: 
navigazione commentata da Mantova verso la Riserva del Parco del Mincio, pranzo sulla motonave [menù:papiro di salumi mantovani, tortelli alle erbette di Castel Goffredo, cappone alla Stefani rivisitato, torta sbrisolona mantovana, vino lambrusco mantovano e bianco], biglietto di ingresso a Palazzo Te.
Info e prenotazioni: Il Nuovo Viaggiatore, cell. 333.9043539 (Claudia Rossi) - 333.9043511 (Michela Braga)Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">

FERRARA, capitale del Rinascimento, reggia degli Estensi, riconosciuta dall'Unesco Capitale Mondiale dell'Umanità. E’ una città da percorrere a piedi o in bicicletta, rivivendo ad ogni passo magiche atmosfere del passato. Palazzo Diamanti, gioiello del Rinascimento ferrarese, ospita mostre decisamente interessanti.
Da ammirare, Palazzo Schifanoia con il suo splendido Salone dei Mesi affrescato nel XV secolo dai pittori dell’Officina Ferrarese, il Castello Estense, antica residenza dei duchi d’Este, l’armoniosa Cattedrale romanico-gotica e il suo Museo con opere di Cosmè Tura.
All’imbrunire le strade medievali intorno alla cattedrale si animano per il consueto aperitivo: in uno di questi vicoli si trova anche la più antica osteria del mondo, ricordata da Ludovico Ariosto. Per chi ama il mare, i Lidi di Comacchio, sette località balneari , a
dagiate su sabbia finissima e dorata, davanti ad un mare calmo e poco profondo, sono la meta perfetta per le vacanze delle famiglie.
Paradiso per naturalisti, biologi e birdwatchers, è invece il Parco del Delta del Po, una vastissima area verde incorniciata da boschi e pinete. Qui si trovano le suggestive Valli di C
omacchio, dove in 
motonave si va allascoperta dei vecchi casoni da pesca recuperati.
A Comacchio, ponti, canali, portici e profumo di pesce, note caratteristiche di questa pittoresca cittadina. Una sosta alla Manifattura dei Marinati è d’obbligo per conoscere la storia e la lavorazione dell’anguilla. Nella campagna ferrarese, sono vistabili le Delizie, dimore nobili e sedi decentrate del governo, a anche luoghi mitici, destinati agli svaghi, teatri di storie leggendarie di amori, tornei di caccia e tradimenti. A pochi minuti da Ferrara è da vedere l'Abbazia di Pomposa (VI-VII secolo), sorta su un'isola boscosa circondata da due rami del fiume e protetta dal mare.

Ferrara tra arte e natura (uscita in giornata)
Programma:
Ore 9:30:
arrivo con mezzi propri a Ferrara , incontro con a guida e tour guidato della durata di 3 ore ( Il percorso tocca il circuito delle Mura e attraversa la "città nuova" del Duca Ercole I d'Este, la cosiddetta Addizione Erculea con i suoi giardini e palazzi monumentali, tra cui il celebre Palazzo dei Diamanti. Si giunge quindi al Castello Estense, simbolo di Ferrara, proseguendo poi verso la Cattedrale, sulla cui piazza si affacciano le statue dei signori d'Este). 
Ore 13:00: pranzo in ristorante lungo la darsena  (menu:  tortelloni  ricotta e spinaci, gramigna alla salsiccia, arrosti misti con contorno, dolce, caffè, caffè, 1/2 acqua, 1/4 vino). 
Ore 15:00: trasferimento a piedi al pontile d’imbarco situato lungo la Darsena. 
Ore 15:30: imbarco sulla motonave per escursione guidata sul fiume alla scoperta delle origini della città e dei percorsi fluviali cari agli estensi. Durante il tragitto, avvistamento della garzaia e dei suoi aironi sull’Isola Bianca. 
Ore 18:00: sbarco al pontile di partenza e fine servizii.
Prezzo a persona: €  45,00 (minimo 45 pax). Il prezzo comprende:  visita guidata della durata di 3 ore, pranzo in ristorante come da menu, navigazione  commentata della durata di 2 ore e 30’). Note: 1 gratuità ogni 25 paganti.
Info: l Nuovo Viaggiatore, 333.9043539 (Claudia Rossi) cell. 333.9043511 (Michela Braga), – tel. 0523.073745 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

Telefono

image
 

Tel. 0523.073745

Cell . 333 9043539 / 333 9043511

 

Email&Social

image
 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

facebook

Facebook